INCANNATRICE

USO CONSIGLIATO                                                    

Si tratta di una attrezzatura molto utile per piccole produzioni di incannato; lo spessore della lamina da avvolgere attorno al supporto di ferro o tombac può variare in funzione del peso che si voglia ottenere.

CARATTERISTICHE                                                      

Il sistema è costituito di un torchietto con il quale   si praticano le sedi di contenimento del metallo prezioso sul supporto, di una trafila per sagomare la lamina in oro e del dispositivo che aggraffa il metallo al tondino di ferro o tombac. A seconda delle dimensioni del prodotto finito, è necessario cambiare la sola trafila.

MODO D’USO                                                            

Con un banco trafila, in pochi passaggi, si ottiene il

prodotto voluto:

  • tramite il torchietto si praticano le cave sul supporto
  • si sagoma la lamina in oro con la trafila
  • si infila la lamina in oro e il supporto nel dispositivo

per aggraffare.

Si ricava così un profilato quadrangolare che consente di mantenere il taglio sempre dallo stesso lato durante i passaggi al laminatoio a filo. Tale taglio sarà poi utile al momento di estrarre il supporto tramite un bagno in soluzione acida.

MANUTENZIONE

É necessario controllare periodicamente, in funzione della entità della produzione, le condizioni delle rotelle della testa di turco e del torchietto, nonché controllare la pulizia della superficie di lavoro della trafila, in modo da garantire il miglior risultato.